Web

Il portale turisticinesi.it facilita l’interscambio Italia Cina

Promuove il made in Italy in un mercato in crescita e sempre più significativo per la vendita dei prodotti a firma italiana.

19/05/2014

La presentazione ufficiale del Portale TURISTICINESI.IT  si è svolta nella nuova sede di Eataly Smeraldo  a Milano, nuovo polo del gusto della eccellenza alimentare e non solo del made in Italy, che  è già diventato un punto di incontro per degustare e acquistare le proposte della qualità alimentare italiana accompagnate dalla possibilità di  assistere a spettacoli musicali o di altro genere sul palcoscenico del Teatro Smeraldo.La iniziativa che ha avuto luogo mercoledì 7 maggio ha visto un folto e qualificato gruppo di invitati, tra i quali il console cinese a Milano,  che hanno seguito con interesse la illustrazione dell’originale progetto “Dalla Via della Seta alla Via della Rete”, proposta dai fratelli Alberto e Simone Toppino, imprenditori ideatori del Portale, da Angelo Ou progettista e relatore sul tema Cina-Italia e dalla dottoressa Lan Pang responsabile Camera di Commercio Italo-Cinese.
Nella serata, presentata da Alessandro Di Pietro coinvolto anche come protagonista e testimone di filmati illustrativi in onda sul portale per spiegare le particolari necessità di accoglienza che sono necessarie per mettere a loro agio i turisti cinesi in Italia, si sono susseguiti momenti di networking informale tra gli ospiti durante un buffet, accompagnato da brani d’opera che hanno allietato anche i numerosi consumatori e visitatori presenti all’interno di Eataly Smeraldo.

Alberto e Simone Toppino sono due fratelli, imprenditori di Cuneo,   ideatori del portale  turisticinesi.it che nasce dalla volontà di porre a disposizione  degli italiani e dei cinesi uno strumento originale come il nuovo portale  utile per i turisti cinesi in Italia. La utilizzazione delle tecnologie innovative e delle straordinarie capacità del mondo web facilita la comunicazione  e soprattutto la comprensione reciproca tra due mondi -come quello italiano e quello cinese- che sono davvero lontani geograficamente, ma vicini ancor oggi per affinità culturali e per  ricchezza di tradizioni millenarie. Un modo originale per mettere in contatto permanente nelle rispettive lingue italiani e cinesi, facilitando la conoscenza, il dialogo e la possibilità di incrementare gli affari attraverso l’uso di tecnologie facilmente accessibili anche  attraverso un’app per iOS e per android. Attraverso la lettura di un codice  QR si rende possibile al turista cinese in visita in Italia l’ascolto di una descrizione in  lingua mandarino  tramite il proprio smartphone o tablet  dotandolo di una guida di viaggio interattiva dedicata ai turisti cinesi che vogliono conoscere il meglio dell’Italia senza la barriera linguistica.


Dalla Via della seta alla Via della rete.

Angelo Ou  sottolinea  il rapporto intenso di interscambio commerciale  tra Cina e Italia, creatosi attraverso la cosiddetta  Via della seta all’epoca delI’ Impero romano, grazie alla passione dei romani per la seta cinese  che arrivava attraverso  i mercanti medio-orientali.
Oggi il web mette a disposizione della conoscenza reciproca e degli scambi commerciali tra i due Paesi una sorta di  nuova Via della rete:  il  portale  turisticinesi.it mette a disposizione uno strumento semplice e sempre attivo in grado di favorire il contatto tra italiani e cinesi nelle rispettive lingue.
Attraverso  una nuova strada tecnologica – dalla Via della seta alla Via della rete – si  promuove e si incentiva l’attività di incoming del turismo cinese in Italia, anche in vista  di Expo 2015 in programma a Milano.
Dal permanere del forte ricordo di Marco Polo e dei contatti con l’Impero romano nella storia  e nella cultura cinese  e dalle  positive orme  lasciate  si  può  capire meglio  il  gradimento che caratterizza da sempre  il prodotto made in Italy  tra i consumatori cinesi.  Moda, auto, design, arredamento, accessori fashion, gioielli, bigiotteria … a firma italiana sono già riconosciute eccellenze tra i cinesi ma non soltanto come testimonia il crescente  e   gradimento per il cibo italiano e l’aumentato interesse a visitare il Bel Paese.


Turisti cinesi in costante aumento.

Lan Pang  è responsabile commerciale della Camera di Commercio Italo-Cinese a Milano dal 2007 ruolo nel quale sviluppa contatti tra aziende cinesi e italiane favorendo opportunità di affari tra i due Paesi. I cinesi che oggi viaggiano  sono davvero tanti e hanno una ottima capacità di spesa  grazie alla  forte crescita  del prodotto interno lordo degli ultimi trent’anni. Oltre la metà dei turisti cinesi (nel 2015 si stima un flusso di turisti cinesi in uscita dalla Cina pari a 100 milioni, fonte  OMT- Onu) sono soliti prenotare i loro viaggi on line, organizzandoli in modo meticoloso. E’ importante  perciò una iniziativa  come  turisticinesi.it  per fornire molte informazioni e  arricchire le conoscenze utili anche per migliorare l’accoglienza da parte degli operatori turistici italiani  ai turisti cinesi. Infatti,  sono online sul portale vari filmati  educational per  ricordare  aspetti importanti della cultura comportamentale cinese, come le preferenze gastronomiche e l’uso di numeri appropriati nella numerazione delle camere e nella disposizione degli ospiti ai piani. Il numero quattro, per esempio,  è considerato infausto, mentre l’otto è propizio e porta fortuna. Ecco perché il portale  ha ottenuto il patrocinio della Camera di Commercio Italo-Cinese anche per favorire la migliore conoscenza  delle abitudini dei turisti cinesi, permettendo così una  accoglienza  adeguata e una ospitalità idonea ai loro gusti, sia tavola per quanto riguarda le preferenze gastronomiche sia per dare informazioni sulle opportunità artistico culturali disponibili sul territorio  da visitare in Italia.

FONTE: MadeInItaly.tv
Torna indietro