Calendario e Oroscopo cinese

Capodanno cinese: il 2015 sarà l’anno della capra

17/02/2015



Giovedì 19 febbraio si festeggerà il Capodanno Cinese 2015, dando inizio all’anno della capra. Questa festività viene anche chiamata Festa di Primavera, ed è una ricorrenza molto sentita dalle comunità cinesi di tutto il mondo, poiché si celebra l’entrata nel nuovo anno.
A ogni anno corrisponde un animale. Il 2015 sarà l’anno della capra. Secondo la mitologia cinese la Festa di Primavera avrebbe avuto origine dal mostro Nian che ogni anno strisciava fuori dalla sua tana per uccidere e spaventare gli uomini. L’unico modo per allontanarlo era quello di spaventarlo con tanto rumore e il colore rosso, da qui la tradizione di festeggiare con fuochi d’artificio e una sfilata con drappi rossi e un mostro con la faccia da leone che rappresenta Nian.


 
Solitamente il capodanno cinese coincide con la seconda luna nuova subito dopo il solstizio d’inverno (quindi fra il 21 gennaio e il 19 febbraio). I festeggiamenti durano due settimane e si aprono con lo spettacolo dei fuochi d’artificio e terminano con la sfilata e con la festa delle lanterne (che chiude i festeggiamenti).
La festa vera e propria inizia dalla sera della vigilia, in cui si consuma un banchetto in famiglia, e termina la sera del quindicesimo giorno con la festa delle lanterne. Durante questo periodo si tende a stare in famiglia, con visite ai parenti e agli amici più prossimi. Durante questo periodo i cinesi cercano di indossare il più possibile indumenti rossi, colore propiziatorio e tradizionale.
Nei giorni che precedono l'arrivo del nuovo anno ci si dedica solitamente alla pulizia della casa. Il gesto di pulire la casa ha il significato simbolico di spazzare via la sfortuna dell'anno passato e preparare la casa per l'arrivo della fortuna nel prossimo (per questo motivo, spesso ci si astiene dallo spolverare nei giorni immediatamente successivi il Capodanno, per non rischiare di eliminare la fortuna).
Torna indietro